Tutti dicono che i bambini devono mangiare più carne bianca che rossa: beh io non sono d’accordo.

Le carni rosse, dicono, devono essere consumate meno delle bianche, che sono più digeribili perché hanno grassi di qualità migliore e sono comunque ricche in ferro: tanto per fare un esempio, il tacchino è più ricco in ferro del vitello.

Io invece non sostituirei la carne rossa con la carne bianca. Pensi sia matto? Eppure sono 22 anni che lavoro dietro il bancone di una macelleria, scelgo i pezzi, li analizzo, studio razze, allevamenti e provenienze.

La realtà è che i polli di allevamento a volte sono imbottiti di antibiotici che tra l’altro possono causare problemi gravissimi nel lungo periodo, anche su larga scala.

Preferirei sostituire la carne rossa con legumi o verdure che hanno un apporto proteico-calorico simile. Su ventuno pasti regolari a settimana, non metterei la carne bianca in più di due.

In un mondo dove si parla di benessere e cibo sano, il bovino è la carne più vicina alla natura e all’allevamento biologico. Un pollo oggi utilizza antibiotici e farmaci come vaccinazioni. L’animale non riesce a espellere tutto prima di essere macellato. Il suino, altro tipo di carne bianca, ha il problema delle stalle super abbondanti e quindi gli allevatori sono costretti, legalmente, a fare vaccini antibiotici per evitare epidemie.

Ma non essere preoccupato, puoi avere carne rossa di ottima qualità. Vuoi sapere come e scoprire altri vantaggi della carne rossa? Leggi il mio libro “Tagliato per la carne” e lo scoprirai!

Share This